Via Emanuele Filiberto
00185 Roma

(+39) 348 4757381
(+39) 06 70475987

Perito in preziosi

40 ANNI DI ESPERIENZA NEL CAMPO DEI PREZIOSI

  • Devi aprire una cassetta di sicurezza?
  • Necessiti di Consulenza per Eredità o Successione?
  • Hai bisogno di Stime e Valutazioni preziosi?

CI PENSIAMO NOI A TUTELARE I TUOI INTERESSI

Eseguiamo Perizie in preziosi a Roma, in Italia e all’Estero con la Valutazione di gioielli, Pietre preziose e  Certificazioni giurate

La dott.ssa Francesca Fortunato è un accreditato Perito in Preziosi ed è iscritto all’Albo Periti ed Esperti presso la C.C.I.A.A – Camera di Commercio di Roma e al Tribunale Civile e Penale di Roma, inoltre membro del Collegio Periti Italiani (C.P.I.).

La figura del Perito in gioielli si è ormai modificata diventando sempre più complessa, una Perizia effettuata senza conoscere le pietre preziose e i diamanti è pari a valutare un frustino e non il suo cavallo. Facciamo un esempio: forse non tutti sanno che il valore di uno zaffiro di 15 carati può variare da € 100,00 a € 150.000,00 o anche € 500.000,00 a secondo della sua esatta natura. Conoscere il giusto valore dei propri gioielli non è fondamentale in caso di apertura di sicurezza ma lo diventa in caso di divisioni ereditarie o vendita.

Il mondo delle gemme è in continua evoluzione, la chimica e la scienza sono in continuo fermento nell’intento di creare pietre trattate o sintetiche sempre più simili alle naturali, i trattamenti e i processi di abbellimento sono sempre più complessi/invasivi e si rinnovano ogni anno. Possedere una gemma naturale non trattata equivale ad avere un piccolo tesoro. La conseguente valutazione di un gioiello è fortemente condizionata dalla conoscenza da parte del Perito di tutte queste varianti.

La dott.ssa Francesca Fortunato è un docente in Gemmologia (prima per l’IGI di Anversa e ora sia per l’Università di Pechino Beijing Institute of Fashion technology, che per il GTC di Roma), su Gioielleria Vintage, Oreficeria, Marchi-Punzoni (Hallmark-Punches) e Firme (Brands). Sono oltre quaranta anni che lavora nel settore orafo. Tiene aggiornamenti continui sui trattamenti delle pietre naturali e sintetiche. Sfoglia la Gallery

Come un Perito Estimatore realizza una Valutazione di gioielli?

Il Perito in preziosi sesegue stime Qualitative e Valutative del gioiello.  Si analizzano le caratteristiche fisiche (Titolo dell’Oro, Platino, Argento…) per accertare il valore del metallo, analizzare le pietre preziose, controllare la presenza di firme.

La Valutazione e la Perizia sulle pietre preziose richiede anni di studi e di specializzazioni, oltre ad aggiornamenti continui.

La dott.ssa Francesca Fortunato è Laureata e Diplomata IGI – GIA – FEEG – GEM-A da oltre trenta anni ed è attualmente docente presso il GTC (Gemmological Training Center a Roma e l’Università di PechinoBeijing Institute of Fashion technology per corsi on-line sulla meccanica del gioiello)

Dopo aver identificato le gemme presenti sull’oggetto si precede alla loro Valutazione secondo i Listini prezzi disponibili sul mercato e la propria conoscenza personale ed esperienza per quanto riguarda il colore e la qualità arrivando a determinare il più probabile valore finale, sia al dettaglio che all’ingrosso in modo analitico e statistico al momento della Stima.

Quando una Stima diventa indispensabile?

Una Stima è fondamentale nel caso di successioni ereditarie, inventari, apertura di cassette di sicurezza in Banca o divisioni ereditarie realizzandole in modo equo e solidale tra gli eredi. Oppure far valutare un gioiello per risarcimento, contestazione o/a fini assicurativi, per risarcimento o frode, in caso di controversia giudiziale e/o extragiudiziale. Finalizzare una vendita o una collocazione del bene presso le Case d’Asta sia Nazionali che Internazionali.

Una Perizia ben eseguita può arrivare a determinare un esito positivo in una causa giudiziale. Un Avvocato può trovare in una Perizia svolta in modo inattaccabile l’alleato migliore per il raggiungimento del suo obiettivo.

Degli Eredi in disaccordo possono raggiungere il loro scopo ottimale affidandosi ad un Perito preparato e diligente con anni di esperienza, il quale svilupperà per loro una Perizia precisa e puntuale su tutti gli oggetti ereditati, al fine di ottenere una divisione in parti uguali.

Il Perito Estimatore è anche in grado di dare un valore di ricollocamento degli oggetti preziosi, accompagnando passo dopo passo il Cliente dalla Stima alla Vendita.

Varie tipologie di Perizie scritte

  • Report sulle pietre preziose: è una vera e propria Carta d’Identità della gemma dove vengono riportate le caratteristiche fisico/chimiche (peso, identificazione del cristallo ecc.) le caratteristiche interne (inclusioni), i trattamenti (se presenti), la valutazione del colore sia in diamanti che in pietre di colore in quanto questa caratteristica è importante sia nei diamanti che negli zaffiri, rubini, smeraldi ecc. per determinare il corretto valore. A discrezione del Laboratorio GTC è possibile che la gemma venga sottoposta ad esami supplementari di spettrometria, spettrofotometria, LIBS ecc.
  • Report sul gioiello: Trattasi di una Perizia qualitativa. Il Report viene redatto completo di fotografia macroscopica e microscopica (se necessario).
    Vengono riportate tutte le caratteristiche del gioiello: peso in grammi, caratura, natura e qualità delle pietre montate, il livello di esecuzione, le marchiature e i punzoni.
  • La Valutazione di gioielli vintage: Spesso si pensa che il gioiello vintage appartenga ad un periodo storico di oltre cento anni, in realtà il gioiello vintage può appartenere anche agli anni ’50 o ’80/’90. La sua valutazione e il suo ricollocamento nel mercato attuale dipende molto dal modello e dallo stile del gioiello stesso. Non deve essere necessariamente un gioiello firmato, certo la firma aiuta, ma deve essere un modello ancora richiesto dal mercato attuale, perché il prezzo lo determina principalmente la domanda e le mode del momento. Più un’oggetto è richiesto, più è facile la sua vendita. Ovviamente conoscere quali sono le parti del mondo che richiedono uno stile piuttosto che un altro sarà compito del Perito.
    Il Perito Estimatore competente sarà in grado di consigliare il giusto collocamento dell’oggetto, correderà l’oggetto con un Report in lingua italiana, Inglese, Cinese o altra lingua e determinerà l’autenticità dell’oggetto nella sua interezza, determinando il periodo storico di appartenenza, l’origine, la punzonatura, la lavorazione e le gemme, l’originalità (se firmato), assumendosi la responsabilità giuridica di ciò che dichiara.
    Se l’oggetto dovesse presentarsi rotto o incompleto sarà sempre compito del Perito segnalare e consigliare il miglior tipo di intervento. Ricordate che l’oggetto è stato studiato al microscopio in tutte le sue caratteristiche, venendo a conoscenza anche dei punti deboli dell’oggetto stesso. Il Perito preparato saprà consigliarvi se l’oggetto può permettersi di subire una saldatura a fiamma piuttosto che una saldatura Laser, saprà consigliarvi sui migliori professionisti presenti sul mercato per ricostruzioni di parti in platino, smalto, pietre incrinate, trattamento o ritaglio delle gemme, elementi mobili ecc.
  • Perizia Qualitativa e Valutativa: Spesso il Cliente necessita di sapere oltre alle qualità tecniche e gemmologiche dell’oggetto anche il suo valore. Questo Report rispecchierà completamente le necessità del cliente. Può essere redatto in modo semplice e/o complesso.
    Semplice sarà indirizzato per quel cliente che vuole sapere soltanto il valore o i valori (ingrosso e dettaglio ecc.) dell’oggetto.
    Complesso sarà indirizzato ad Avvocati che necessitano di dati certi, statistici, assoluti-medie puntuali.
  • Perizia scritta su oggetti ereditati: Questa perizia potrebbe avere la necessità di essere sia fotografica che descrittiva per permettere agli Eredi di individuare immediatamente l’oggetto. Inoltre deve avere una valutazione definita e certa per permettere una divisione equa.
  • Perizia per scopi assicurativi: Lo Studio GTC esegue sia Perizie ai fini assicurativi sia per la determinazione del valore commerciale del bene da assicurare e per eventuali procedure di indennizzo.
  • Perizia scritta su gioielli rubati: In caso di furto di gioielli assicurati si potrebbe avere la necessità di ricostruire il valore approssimato degli oggetti. Non è un compito di facile soluzione, molto dipende dagli elementi rimasti in possesso dei Clienti. L’esperienza del Perito Estimatore è fondamentare per ottenere un esito positivo con l’Assicurazione.
  • Perizia scritta su gioielli oggetto di frode o risarcimento: È un Report che viene richiesto quando si è acquistato un oggetto che si ritiene aver pagato troppo o non si è certi della natura del metallo e delle pietre o sulla sua originalità. Anche in questo caso deve essere fatto uno studio con modalità precise per il raggiungimento dello scopo finale, o meglio si deve fornire al futuro ed eventuale Avvocato elementi certi per procedere in giudizio.
  • Relazioni Patrimoniali: La relazione patrimoniale è un documento che elenca e sintetizza tutti i beni o parte di essi di un determinato cliente (persona fisica e/o giuridica), ad un determinato momento. Tale documento può essere utilizzato per monitorare in modo reale e puntuale in tempi successivi, l’andamento dei valori di mercato dei beni oggetto di analisi, permettendo in tal modo di gestire al meglio i propri investimenti.

Apertura di cassette di sicurezza, come comportarsi: Regole, modalità e consuetudini

Alla morte di un congiunto, spesso capita che il de cuius era titolare o cointestatario di una cassetta di sicurezza. Il contenuto della stessa dovrà esse dichiarato nella denuncia di successione per l’eventuale pagamento delle relative imposte di legge.

Nel caso di cassette cointestate con la morte di uno dei cointestatari viene a cessare la facoltà di accedere alla cassetta di sicurezza: nessuno può più aprirla senza il consenso di tutti gli altri eredi.

Dopo aver avvisato la Banca dell’avvenuto decesso si dovrà consegnare: l’attestato di morte del de cuius insieme alla copia dei suoi documenti, l’atto notorio o una dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio e se esiste un testamento.

La Legge prevede che per procedere all’apertura della cassetta di sicurezza sia necessario di avvalersi di un Notaio o di un rappresentante dell’Agenzia delle Entrate (avvalersi della presenza di un Notaio si andrà incontro a dei costi maggiori). Indipendentemente dalla decisione che verrà presa, la Banca dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate la necessità di aprire la cassetta di sicurezza. Nel caso abbiate deciso per l’intervento dell’Agenzia delle Entrate, dovrete aspettare, secondo la loro disponibilità, il giorno utile in cui un suo rappresentante potrà recarsi presso la vostra Banca. Nel caso abbiate scelto un Notaio, trascorsi 20 (venti) giorni dalla comunicazione da parte della Banca all’Agenzia delle Entrate si potrà procedere con l’apertura della cassetta di sicurezza e la presenza del Notaio da voi scelto.

La presenza di un Perito Estimatore sarà utile solo se si sa o si presume che nella cassetta di sicurezza non è custodito esclusivamente denaro o documenti, ma sono presenti anche dei beni preziosi come monete, gioielli, orologi, quadri ecc.

Nell’incertezza di ciò che potrebbe essere contenuto all’interno della cassetta di sicurezza, è sempre meglio prevedere la presenza di un Perito Estimatore per non rischiare la sospensione dell’operazione e il suo rinvio ad altra data.

Il Perito Estimatore avrà il compito di determinare il valore dei beni contenuti all’interno della stessa. Il valore determinato andrà a fare cumulo con gli altri cespiti del de cuius che ha lasciato in eredità, sul quale l’Agenzia delle Entrate andrà a calcolare l’aliquota esatta di competenza per il calcolo dell’Imposta di Successione. Il compito e la responsabilità del Perito Estimatore diventano quindi essenziali per una corretta valutazione dei beni.

Nel caso di appuntamento con l’Agenzia delle Entrate si consiglia di affidarsi esclusivamente a professionisti che risultino iscritti nei ruoli tenuti dalle Camere di Commercio Italiane che dovrebbero corrispondere anche agli iscritti negli Albi dei Tribunali. Questo vi eviterà di rinviare l’appuntamento, in quanto il personale addetto dell’Agenzia delle Entrate, ovviamente, pretende soltanto Periti regolarmente iscritti con propria tessera di riconoscimento personale.

Potete verificare l’appartenenza di un qualificato Perito Estimatore alle operazioni sopra descritte presso il sito internet della Camera di Commercio o del Tribunale competente.

Il Notaio o l’impiegato dell’Agenzia delle Entrate, redigerà un verbale basato sull’Inventario contenuto nella cassetta di sicurezza dettato dal Perito Estimatore in preziosi, il quale descriverà e attesterà il valore di ogni singolo oggetto.

Al termine della stesura, la cassetta di sicurezza verrà richiusa ed il verbale dovrà essere allegato alla dichiarazione di successione. I gioielli potranno essere recuperati alla fine della procedura della dichiarazione di successione (mediamente un 1 mese circa).

Note importanti: vi ricordiamo di presentarsi all’Apertura della cassetta di sicurezza muniti della chiave della stessa, onde evitare il rinvio della procedura e/o l’intervento del fabbro della Banca con costi aggiuntivi di parcella del fabbro più ripristino della cassetta di sicurezza stessa (a secondo della Banca, mediamente si aggirano sui € 500,00).

Costi per l’apertura di una cassetta di sicurezza

Il costo di un Perito varia al variare della Perizia.

  • In caso di cassette di sicurezza definite VUOTE il  costo è di € 150,00 in Roma e € 200,00 nella Regione Lazio (iva inclusa per entrambi gli onorari), (si paga principalmente il costo di chiamata).
  • In caso di cassetta definita PIENA: il costo è di € 350,00 in ROMA e € 450,00 nella Regione Lazio, (iva inclusa per entrambi gli onorari).
  • Fuori Regione e/o Stato, i costi potranno variare a seconda della destinazione richiesta del cliente e/o altre variabili (es: pernottamento fuori sede).

Normalmente i tempi tecnici medi di analisi di una cassetta di sicurezza sono di 3 (tre) ore, al fine del completamento della valutazione dei beni contenuti in essa; qualora la valutazione richiedesse più di 3 (tre) ore, è richiesta una compensazione sui costi del Perito, che potrà variare dal 1% al 2% sul valore di stima dei beni rilevati nella cassetta di sicurezza.

Costi delle Perizie scritte o verbali

Come si può evincere dalle descrizioni fatte sopra sulle varie tipologie di Perizia, sottolineiamo che il costo di una Perizia varia in base alla tipologia della Perizia stessa, dalle necessità del Cliente e dal numero e caratteristiche degli oggetti analizzati. Ogni oggetto potrebbe presentare difficoltà diverse per la presenza di materiali complessi o appartenenti a periodi storici di difficile attribuzione, ricerche di mercato fino a spingersi in ricerche presso archivi/case d’asta e/o Maison in caso di oggetti firmati. 

  • Lo Studio GTC si riserva di proporre un Preventivo dopo aver visionato la merce dal vero o tramite foto, (la visione non prevede costi);
  • Lo Studio GTC elabora Preventivi nel caso di necessità aggiuntive come la successiva controversia o divisione in parti uguali o altro;

Lo Studio GTC rimane a loro disposizione per qualsiasi chiarimento verbale (nel caso di apertura di cassetta di sicurezza è compreso nel prezzo) e/o Analisi aggiuntive scritte; (non si sono mai abbandonati i Clienti a se stessi di fronte a eventuali problematiche che dovessero scaturire durante e/o successivamente all’assegnazione dell’incarico commissionato.